0
Carrello
0
Carrello

Val Comelico, Dolomiti

Forse una scelta bizzarra aprire un negozio così in un piccolo paese di una piccola valle di montagna, in mezzo alle Dolomiti più nascoste, quelle che tracciano il confine con l’Austria. Invece non sarebbe potuto succedere altrove: è proprio aver deciso di tornare qui che mi ha aperto gli occhi su tutto ciò a cui prima non davo importanza. Sul lusso di una vita tranquilla: niente auto per andare al lavoro, tutto a due passi da casa. Svegliarsi con il canto degli uccellini; l’aria fresca o frizzante, a seconda del periodo dell’anno; i colori intensi, il cielo vicino; la vita di paese, i “buongiorno” e “buonasera”.

Nascere ed abitare in un luogo che altri scelgono per le loro vacanze è una fortuna, a maggior ragione se si tratta di un luogo appartato e magico come il Comelico: i suoi boschi fitti, le sue cime imponenti, la sua storia, lontana e vicina, mai del tutto raccontata… Ed è qui, protetta ed al tempo stesso sfidata da queste montagne, che ho deciso di “scrivere la storia” di Arno, portando con me due importanti lezioni: l’amore per la natura che con lui ho scoperto ed il fascino discreto del cane da caccia, che è lo stesso fascino discreto di questa valle ladina.

e di borgate sparso nascose tra i pini e gli abeti tutto il verde Comelico“, Giosuè Carducci

Ottobre 2022, Francesca